Sottotetto

Sottotetto con pannelli in sughero e finitura in cartongesso


Per il recupero del sottotetto, il sughero interpreta un ruolo da protagonista grazie alle sue qualità d’isolante e alla grande praticità nell’utilizzo. Risultato: un nuovo ambiente abitabile salubre, in tempi molto brevi e senza appesantire troppo le strutture dell’edificio
Un tipo di soluzione, minimale, consiste nell’inserire pannelli di sughero SoKoVerd.LV nell’intercapedine tra un travetto e l’altro, dopo di che si può applicare il controsoffitto di finitura con lastre di cartogesso.
Il vantaggio di questo tipo d’intervento è che l’abbassamento è minimo e quindi si “ruba” pochissimo spazio all’altezza del locale. Tuttavia il risultato d’isolamento è decisamente migliore se ai pannelli di sughero nelle intercapedini dei travetti, che costituiscono una prima barriera, ne vengono aggiunti altri, di spessore inferore, a mo’ di controsoffitto.
Sarà su questi, poi, che verrà applicata la finitura in cartongesso. Con questa soluzione più “protettiva” lo spessore dell’abbassamento è nell’ordine dei 3-4 centimetri, non molto tutto sommato.