Articoli

Acustica risolutiva ed applicativa

Difendersi dal rumore per migliorare la qualità della vita

Acustica risolutiva ed applicativa

Le leggi e le soluzioni nel seminario promosso da Coverd

Difendersi dal rumore per migliorare la qualità della vita. Progettare e costruire in modo acusticamente ottimale per evitare che la casa si trasformi in un problema o addirittura in un nemico.
La Coverd di Verderio Superiore (Lecco), azienda leader nella tecnologia applicata del sughero naturale per l’isolamento acustico e bioclimatico, ha promosso una nuova giornata di studio sulle problematiche acustiche in ambito architettonico ed edile.

L’evento, dal titolo “Acustica risolutiva ed applicativa per abitazioni e locali pubblici” è stato organizzato a tre anni dal primo “Seminario di introduzione all’acustica negli edifici” promosso da Coverd. Questo secondo incontro, realizzato in collaborazione con la Spectra di Arcore, azienda specializzata nella produzione di strumenti per la misurazione del rumore, ha permesso di fare il punto sulle ulteriori esperienze maturate e sulle importanti novità legislative introdotte nel frattemoi (primo fra tutti il Dpcm sui “Requisiti acustici passivi degli edifici”.
“Chi da anni ha intrapreso la strada dell’attenzione agli aspetti acustici in campo edile fin dalla fase progettuale ed alle scelte delle soluzioni architettoniche e strutturali – è la filosofia di Angelo Verderio di Coverd – deve sentire il dovere di presentare la propria esperienza concreta. Ciò al fine di promuovere tra tutti gli operatori dinamiche che portino ad un Seminario ha avuto per relatori alcuni tecnici acustici di provata esperienza nel settore: il dottor Bruno Abrami, consulente di acustica e vibrazioni, membro di diverse Commissioni ministeriali come specialista di acustica; la dottoressa Simona Invernizzi e il dottor Manolo Spadotto dell’Arpa diMonza e l’ingegner Fabio Scaloni dell’ICITE CNR di Milano.

Hanno inoltre portato il loro contributo alcuni operatori economici del settore edile, come gli architetti Guido Brighi e Marco Lucchini, progettisti; il geometra Maurizio Sabbadini, direttore del Consorzio Cooperative Lavoratori di Milano e la signora Graziella Antoniotti, presidente della Cooperativa “Bovina 90 La casa ecologica”.
Quest’ultima ha testimoniato un’esperienza di edilizia convenzionata a Milano in cui la qualità dell’ambiente di vita, anche dal punto di vista acustico, è stata una dei criteri del costruire.
Hanno completato il quadro il dottor Marco Raimondi e il geometra Massimo Murgioni, tecnici competenti in acustica ambientale della Coverd, che hanno portato la loro esperienza sulle più moderne soluzioni progettuali per la difesa dal rumore. I circa 400 partecipanti, tecnici comunali, imprenditori e professionisti del settore edile e architettonico, hanno potuto fare domande agli esperti e hanno concluso la giornata con un nuovo bagaglio di conoscenze per il loro lavoro.

Apri la pagina Tutti i segreti dell’AIA > Giornale di Monza