Articoli

A chi rivolgersi

Considerata la difficoltà nel controllare la trasmissione dei rumori, evitate interventi di isolamento acustico approssimativi: potrebbero risultare antieconomici e inutili.
Perché l’intervento sia risolutivo, affidatevi invece ad esperti in “acustica ambientale e insonorizzazione”, gli unici in grado di effettuare i rilievi con gli strumenti adatti e di fornire garanzie.

A chi rivolgersi

Potete contattare l’Assoacustici (ass.Italiana specialisti in acustica – tel. 02 33608999)
o l’Anicta (ass. Naz. Imprenditori coibentazioni termiche e acustiche – tel. 02 33007345
In foto collaudo acustico effettuato da Coverd Snc

Isolare l’intercapedine dei muri
Se in fase ristrutturazione notate che all’interno della muratura c’è uno spazio vuoto, inseritevi un pannello isolante per tutta la sua lunghezza, un’ottima soluzione per “intrappolare” il rumore nelle pareti e impedirgli di oltrpassarle.
In foto, tra i due tavolati in laterizio fonoisolante nk8L, si è inserito un doppio strato di ovatta vegetale Kofiveg e un pannello di sughero biondo naturale SoKoVerd LV. Sopra e sotto i tavolati le striscie di Koflex di Coverd.

Protezione totale
Se gli ambienti dove soggiornate sono direttamente esposti a più sorgenti di rumore, per es. la strada, le campane della chiesa e una discoteca, dovrete cercare di eliminare tutti i ponti acustici dell’edificio (cioè le unioni dirette e rigide tra le strutture) e intervenire con un sistema potenziato di isolamento.
Oltre a coibentare il tetto con isolanti spessi dovete intervenire su finestre e muri.
– Installate finestre con vetrocamera a lastre stratificate; garantiscono un abbattimento acustico maggiore grazie a una lamina di materiale elastico interposta tra un vetro e l’altro. L’interno dei cassonetti delle tapparelle và completamente rivestito con materiale fonoassorbente.
– Rivestite tutti i muri perimetrali dall’esterno con dei pannelli isolanti in modo da creare una protezione totale contro le forti pressioni sonore: il sistema a cappotto. La tecnica, generalmente utilizzata per l’isolamento termico degli edifici, in alcuni casi e a seconda delle frequenze da cui ci si deve difendere, dà buoni risultati anche contro i rumori.
In foto: protezione totale con il sistema a cappotto e isolamento del tetto, realizzato con pannelli di sughero biondo ventilato SoKoVerd LV di Coverd

Pubblicato da: Casa Facile