Sottotetto

Sottotetto con pannelli in sughero e finitura in legno


La marcia verso il recupero bioecologico dei sottotetti come spazi abitativi igienici e confortevoli procede a pieno ritmo, forte dei rassicuranti risultati ottenuti con la tecnologia applicata del sughero biondo naturale come isolante termico a controllo igrometrico.
È quindi solo grazie a una sana e mirata coibentazione che si può giudicare igienicamente idonea la resistenza termica delle partizioni di un sottotetto, verificabile attraverso il calcolo del numero di kilocalorie che passa attraverso 1 mq delle strutture in un’ora e per differenza di 1°C fra le due facce della parete.
È dunque chiaro come il passaggio da un sottotetto non praticabile a una nuova unità residenziale igienicamente valida debba necessariamente passare attraverso la triplice fase:

  1. della scelta di un materiale isolante biocompatibile adatto all’isolazione termica, igrometrica, acustica e bioclimatica, tutte caratteristiche racchiuse nel sughero naturale biondo SoKoverd.LV
  2. della realizzazione di una camera di ventilazione tra l’isolante e le tegole, un’intercapedine che garantisce il passaggio di una salutare lama d’aria dalla linea di gronda al colmo;
  3. del corretto calcolo della resistenza termica, troppo spesso trascurato e che invece è di primaria importanza.