Rassegna stampa

Emission Zero: un cappotto in sughero per l’inverno e per l’estate

Emission Zero: un cappotto in sughero per l’inverno e per l’estate

Emission Zero: saprà di tappo?

Il sughero è un materiale ecologico ed ecosostenibile, non bisogna abbattere un solo albero per produrlo

Visita all’AIA dei bambini della materna di Colnago

I responsabili della scuola materna di Sant’Alessandro di Colnago hanno pensato a una lezione “sul campo”

Coverd – Reportage Como Casa Clima

Lariofiere. Soddisfazione per i primi due giorni “Arrivano anche tanti giovani: una garanzia sul futuro”

Progettisti e studenti, ma anche tanti visitatori interessati pronti a ristrutturare la propria casa all’insegna del risparmio energetico e del rispetto ambientale. I numeri arriveranno nelle prossime ore, ma intanto per i 112 espositori presenti a Lariofiere nella cornice di ComoCasaClima, la manifestazione powered by Klimahouse e organizzata in collaborazione con la Fiera di Bolzano, i primi due giorni di apertura sono stati un successo: tante richieste di informazioni, appuntamenti già in agenda e preventivi in corso d’opera.

“L’affluenza è buona e selezionata. L’aspetto energetico sta a cuore.”
Grande soddisfazione a Lariofiere per Massimo Murgioni e Diana Verderio, titolari dell’azienda Coverd di Verderio Superiore che da più di trent’anni si occupa di bioedilizia, “In due giorni – dicono – abbiamo raccolto più di cinquanta nominativi di persone interessate alla nostra attività e una decina di appuntamenti già fissati. Molto bene, l’affluenza è buona e selezionata: chi visita ComoCasaClima spesso conosce già i materiali e le loro proprietà”. La Coverd è nata nel 1984, quando la bioedilizia era ancora un settore di nicchia riservato agli appassionati.

In espansione
“Allora dovevamo spiegare a tutti di che cosa ci occupavamo – dice Murgioni – perché eravamo degli innovatori a livello nazionale; oggi siamo considerati una realtà storica in un comparto in espansione” ComoCasaClima, fa rima con affari e progetti, ma anche con educazione e questo è un aspetto che si fa notare con particolare soddisfazione.

 

Apri la pagina > La Provincia

Alberto Baldrighi recita l’ultimo canto della Divina Commedia

Venerdì sera Alberto Baldrighi ha intrattenuto la platea recitando l’ultimo canto della Divina Commedia

Il Paradiso di Dante Alighieri incanta il pubblico dell’AIA

Verderio. Tutto esaurito all’AIA per il secondo per il secondo appuntamento dell’evento “Dante, il male e il bene” svolto venerdì scorso da Alberto Baldrighi, dopo una piccola introduzione, ha esposto una splendida analisi del XXXIII Canto del Paradiso dantesco, cantico che inneggia alla Madonna nella sua bellezza e potenza, passando poi alla recita rigorosamente a memoria delle stesse terzine.

Il pubblico ha gradito con lunghi applausi la capacità di Baldrighi di sottolineare, nella recita, gli aspetti musicali del testo dantesco, attraverso una lettura che sfrutta la curvatura della sua stessa personalità.

Apri la pagina > Giornale di Merate

L’AIA spiega la Bellezza sostenibile

Conferenza – Dialogo tra risparmio energetico e rispetto per il paesaggio

L’AIA spiega la Bellezza sostenibile

Verderio. È la bellezza sostenibile il tema dell’incontro che si è svolto a Verderio all’AIA Museo Contadino, martedì 10 giugno.

Questo incontro desiderava dimostrare che il dialogo tra l’applicazione delle moderne tecniche di consolidamento statico e risparmio energetico da una parte e la progettazione di un intervento rispettoso delle normative in materia di paesaggio e di tutela monumentale è possibile, anzi auspicabile attraverso una progettazione volta al restauro e all’efficientamento energetico di edifici vincolati. Per questi motivi, gli organizzatori dell’evento hanno chiamato a partecipare nel ruolo di relatori della conferenza, rappresentanti di tutti gli attori che ruotano attorno a un progetto di ristrutturazione edilizia e di restauro conservativo di un immobile vincolato.

In particolare, sono intervenuti Flavia Maria Fiandaca, assessore all’Urbanistica del Comune di Verderio che ha spiegato al pubblico la definizione degli iter procedurali, burocratici e amministrativi, relativi alle istanze da presentare per l’esecuzione di una simile tipologia di intervento, Anna Raimondi, rappresentante del comitato “Historic building green bulding council”, Massimo Murgioni e Marco Raimondi che hanno presentato un intervento dal titolo “Riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente”, Elisabetta Ginelli, professoressa associata al Politecnico di Milano, di un dipartimento che si occupa di temi legati alla flessibilità, all’innovazione tecnologica, al social-housing e co-housing, all’intervento sul costruito, all’energia, Gianluca Pozzi, libero professionista, assegnista di ricerca e docente a contratto presso il dipartimento Abc del Politecnico di Milano, che ha mostrato casi pratici con l’obiettivo di fornire spunti di riflessione e avviare un dibattito su un tema attuale e fortemente critico.

Presente all’appuntamento, inoltre c’era anche il sindaco di Verderio Alessandro Origo. La conferenza ha preso il via alle 17 ed è stata moderata dall’architetto Francesca Moroni, responsabile dell’Ufficio Urbanistica del Parco Adda Nord e membro del gruppo di lavoro che si occupa del restauro conservativo della chiesa di San Biagio a Rossate.

Il prossimo incontro è in programma per venerdì 19 giugno alle 21 con Alberto Baldrighi che spiegherà il Paradiso di Dante.

Apri la pagina > Giornale di Merate

Scolaresche in visita all’AIA

Scolaresche di Verderio e Paderno in visita all’AIA

Verderio. Visita di fine anno scolastico all’AIA per i bambini della scuola dell’infanzia di Verderio e della primaria di Paderno, accompagnati da insegnanti e nonni a vedere un pezzo di storia del nostro territorio.

Apri la pagina > Giornale di Merate

Alberto Baldrighi recita Dante

Il professor Alberto Baldrighi recita Dante e incanta i presenti all’AIA

Verderio. Nella splendida cornice dell’AIA di Verderio, illuminata e ornata per l’occasione, un centinaio di persone nella serata di venerdì ha potuto assistere all’esibizione del maestro Alberto Baldrighi che ha deliziato il suo pubblico con la lettura e l’interpretazione del XXXIV canto dell’Inferno dantesco.

Docente di pianoforte al conservatorio di Brescia, il maestro Baldrighi ha guidato la platea in un viaggio letterario tra gli abissi infernali, al cospetto di Satana, indagando il male nell’opera e nella concezione dell’universo dantesco; tanto che i brividi dei presenti non possono essere stati causati solo dalla fredda serata di maggio!

Pensate all’immenso regalo di Dante e alla fortuna di poter leggere la Commedia nella nostra lingua – è stato l’invito di Alberto Baldrighi prima di recitare, tutto d’un fiato, il canto, l’espressione massima della nostra cultura diffusa ed invidiata in tutto il mondo”.

Apri la pagina Il professor Alberto Baldrighi recita Dante e incanta i presenti all’AIA > Giornale di Merate

La scuola Aquilone ha visitato l’AIA

I bambini dell’asilo Aquilone imparano la vita contadina del passato all’AIA

Verderio. La scuola dell’infanzia Aquilone ha visitato l’AIA e il museo contadino, accompagnati dai loro insegnanti. Una piacevole mattinata durante la quale i bambini si sono dimostrati molto curiosi di conoscere la storia contadina. Nella sala convegno è stato mostrato loro un filmato con numerose fotografie contadine che hanno divertito i bimbi.

Tra queste il baco da seta, i gelsi, l’uccisione del maiale, la mietitura, la trebbiatura, le mecche della stalla e la loro mungitura. E’ positivo che bambini ancora così piccoli mostrino interesse alla storia del passato, spiega la famiglia Verderio.

Apri la pagina I bambini dell’asilo Aquilone imparano la vita contadina del passato all’AIA > Giornale di Merate

Trezzo capitale dei parchi naturali

Trezzo per cinque giorni si appresta a diventare la capitale dei parchi naturali

Trezzo. Cento relatori, 6 convegni, 5 workshop, 5 incontri con gli autori e rispettivi libri a tema, 10 spettacoli serali di musica e teatro, 8 mostre permanenti e due installazioni. E ancora, un mercato contadino con prdotti tipici della tradizione locale degustazioni e aperitivi in ogni angolo della città.

Questo e tanto altro nella 5 giorni di eventi racchiusi all’International park festival. L’obiettivo, creare una cultura ambientale che persegua l’etica della bellezza e realizzare un nuovo equilibrio tra uomo e natura.

Apri la pagina Trezzo per cinque giorni si appresta a diventare la capitale dei parchi naturali > Giornale di Vimercate